Accademia di Kinesiologia

Sono attualmente aperte le iscrizioni al Corso 'Tecniche e Strategie per l'Apprendimento e la Memorizzazione' del prossimo 17 dicembre, al Corso 'Kinesiologia Cyberkinetics - Module 2' del prossimo 20 - 21 gennaio, al Corso 'Kinesiologia e Cervello' del prossimo 27 gennaio - 25 marzo e all'Evento Master di Kinesiologia 2018 a Roma...

        Kinesiologia Cyberkinetics

 

Home Page
Pagina Superiore
Dicono di noi...
Media
Responsabili
Panorama Corsi
Calendario Corsi
E.C.M.
Terapie Naturali
Sede Centrale
Sede Esterna
Richiesta info
Link
Congressi
Convenzioni
Federazione
Contatti
Info Cookie

 

La Kinesiologia Cyberkinetics rappresenta la punta di diamante nella ricerca kinesiologica contemporanea.

Essa è stata sviluppata alle soglie del 2000 dal Dr. Alan Sales, un ingegnere inglese oggi responsabile dell’Institute of Cyberkinetics, nei pressi di Londra. Ricercatore per vocazione, il Dr. Sales con la sua preziosa esperienza in Ingegneria dei Sistemi, e soprattutto con il suo raro candore e la sua grande onestà intellettuale, ha saputo imprimere alla Kinesiologia una svolta epocale a quarant’anni dalla sua introduzione, un vero ‘salto quantico’ come esso è stato definito da molti commentatori.

Nel 1964 il Dr. George J. Goodheart ha riconosciuto nelle risposte fornite dal test muscolare qualcosa che andava al di là della semplice espressione della potenza di un muscolo. Ciò ha portato allo sviluppo del Test Muscolare Kinesiologico, e con esso alla nascita della Kinesiologia. Ben presto, anche se in disaccordo con le indicazioni originali di Goodheart, l’apparente semplicità di utilizzo di questo test ha dato luogo ad un’ampia serie di applicazioni inaccurate, in cui la risposta ai due stati del test veniva ad assumere una validità assoluta sotto forma di risposte del tipo "sì / no" a qualsiasi domanda verbale formulata dall'operatore.

Un atteggiamento questo assai pericoloso nei suoi risultati, dato che qualsiasi kinesiologo competente sa quanto il Test Muscolare Kinesiologico risulti inaffidabile laddove così applicato. Ma come stabilire dunque una modalità ottimale di comunicazione con il sistema corporeo, in modo da accedere con sicurezza alle sue risorse ed operare terapeuticamente nel modo più efficace? Certamente non così, imponendogli una modalità colloquiale comoda per l’operatore, ma lontanissima dai reali processi di gestione delle informazioni all'interno del sistema.

Per rispondere con successo a tale sentita esigenza Alan Sales si è rivolto alle risorse della Cibernetica, disciplina che da sempre studia le modalità di comunicazione e controllo nei sistemi, proprio quelle che sottendono il mantenimento dell’omeostasi ovvero dello stato di benessere in ciascun individuo.

Facendo così evolvere Cyberkinetics dai principi della Cibernetica e della Kinesiologia, Alan Sales è stato in grado di introdurre modalità di Test Kinesiologico rivoluzionarie nella loro portata, e protocolli operativi di una semplicità archetipale che offrono oggi all’operatore un’efficacia e una portata di intervento sinora inaspettate.

Oltre all'ammirazione e al rispetto dei maggiori kinesiologi al mondo, questo ha portato la Keele University in Gran Bretagna ad attribuirgli un premio speciale con la seguente motivazione: "Per l'eccezionale contributo offerto alla crescita e allo sviluppo della Kinesiologia grazie alla scoperta e alla introduzione di concetti e sistemi profondamente innovativi".

Per tali motivi Cyberkinetics è oggi considerata un vero ‘must’ per qualsiasi operatore che utilizzi la Kinesiologia in ambito professionale.

Per ulteriori approfondimenti può risultare di utilità il sito www.cyberkinetics.it.

© 2005 - Dr. Diego Vellam - Accademia di Kinesiologia

 

ritorno a inizio pagina



 

Home Page • Pagina Superiore

 

Copyright © 2000 Accademia di Kinesiologia
Numero di Partita I.V.A.: 03133180962
Sito aggiornato il: 05 dicembre 2017